Ciambella ai frutti di bosco

Qui devo ringraziare l’applicazione PICCOLE RICETTE, che ogni giorno sforna delle divinità, sono bravissimi e questa ricetta è riuscita alla perfezione!!!!!

Ingredienti: 

  • 350 g di farina 00 
  • 200 g di zucchero 
  • 4 uova 
  • 250 g di mascarpone 
  • 50 ml di latte 
  • 1 pizzico di sale 
  • 1 bustina di lievito 
  •  120 g di lamponi
  • 120g di mirtilli
  •  zucchero a velo q.b.  

Per prima cosa accendere il forno in modalità ventilata a 180 °C. 

In una terrina sbattere le uova assieme allo zucchero, fino ad ottenere un composto chiaro e gonfio, poi unire il latte e il mascarpone, senza smettere di sbattere.

Incorporare a questo composto il sale e la farina, aggiungendone poca per volta e mescolando in modo da non lasciare grumi, per ultimo unire il
lievito, mescolare ancora per un minuto.  

Infarinare i frutti di bosco precedentemente lavati e asciugati, poi incorporarli nell’impasto mescolando
delicatamente con una spatola o un cucchiaio di legno.  

Una volta incorporati, versare l’impasto in uno stampo a ciambella del diametro di circa 24 centimetri ben
imburrato e infarinato, dopodiché infornare per 40-45min. 




Buon appetito!!!

Annunci

Blueberry Custar Pie

Oggi una new entry, mai fatta e neanche assaggiata ;((( ahahahhaah!!!!


Dovete avere una pie crust precotta, ovvero un solo disco della pasta brisè che si usa per fare la apple pie, per farla precotta dovete metterla nello stampo, applicarci sopra un foglio di carta forno e del riso o legumi secchi, 20 minuti nel forno statico a 210gradi, togliete il riso o quello che avete usato e anche la carta forno e la rimettete in forno per 5 minuti.

  • 1 pie crust precotta
  • 30gr di farina
  • 150gr di zucchero
  • 1 uovo
  • 250ml di panna fresca
  • 300gr di mirtilli

In una terrina amalgamare la farina, 100 gr di zucchero, l’uovo e la panna e amalgamare con le fruste elettriche. In un altra terrina mescolare i mirtilli con il restante zucchero e poi adagiarli nello stampo. 


Riempite lo stampo con la crema.

Cuocete a 180 gradi per 45 minuti!


Decorate a vostro piacere, buon appetito!!!



Lime Cheesecake

Che in casa nostra il cheesecake vada a ruba, questo ormai è appurato, ma non avevo così tanta fiducia a farlo con il lime…ma mi son dovuta ricredere! 

 
Gli ingredienti sono quelli del classico cheesecake senza cottura, che trovate qui, l’unica cosa è che al posto della bacca di vaniglia dovete metterci la scorza di 3 lime e far sciogliere i fogli di gelatina nel succo dei lime dentro un pentolino sul fuoco e poi amalgamare il tutto alla crema di philadelphia!

  
Questa volta ho voluto servirli dentro a dei barottolini ermetici da 0.125lt l’uno, me ne sono venuti circa otto, ma potete benissimo farla nello stampo a cerniera! 

Mi raccomando di farlo stare come minimo 4 ore in frigo!!!

  

Buon Appetito!!!!! 

Cheesecake freddo

Adoro il Cheesecake, che sia cotto, non cotto, con il formaggio fresco, lo yogurt greco, la ricotta etc etc…con qualunque ingrediente lo facciate questo dolce è sublime. Noi lo adoriamo senza cottura e questa è la ricetta che uso io!

 
Ingredienti per uno stampo da 24cm:

  • 180gr di biscotti digestive (potete usare anche le marie)
  • 100gr di burro
  • 500gr di philadelphia 
  • 300ml di panna fresca
  • 120gr di zucchero a velo
  • 12gr di colla di pesce
  • 1 bacca di vaniglia

Prima di tutto vanno ridotti i biscotti in tanti piccoli pezzettini, potete frullarli, ma io preferisco metterli dentro un sacchetto e schiacciarli con un bicchiere, così i pezzi vengono un pó più grossolani e meno farinosi! Fondere il burro e unirlo ad i biscotti, mescolare bene e poi schiacciarli nello stampo con un cucchiaio per formare la base, mettere lo stampo nel frigo mentre si prepara la crema.

 

In una ciotola unire il philadelphia con 70gr di zucchero a velo e i semi della bacca di vaniglia, amalgamare fino a farla diventare una crema. 

  

Mettere ad ammorbidire la colla di pesce in un bicchiere di acqua fredda per almeno 10 minuti. Passati i dieci minuti strizzare la colla di pesce e farla sciogliere in un pentolino con due cucchiai di panna, una volta sciolta farla raffreddare e unirla al composto del philadelphia. 

In un’altra ciotola montare la panna con i restanti 50gr di zucchero a velo. 

Unire i due composti molto piano dal basso verso l’alto.  

 

Togliere lo stampo dal frigo e versarvi la crema, livellare con un cucchiaio. Far riposare il cheesecake per lo meno 6 ore in frigo prima di servire.

Decorare con i frutti di bosco freschi, ma se siete dei golosi anche la nutella ci sta benissimo!!!! 😉

  

   

Apple Pie – Torta di Nonna Papera

image

Questa torta è un must della cucina americana, sembra semplice, ma in verità cela qualche insidia. Comunque se ce l’ho fatta io, potete provare tranquillamente!!!

Dobbiamo avere un pochina di pazienza per fare tutto bene. Iniziamo preparando la Crust Pie, ovvero la pasta.

Ingredienti per due dischi di pasta:

  • 320gr di farina 00
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 cucchiaino di sale
  • 255gr di burro freddissimo ridotto a cubetti i di circa 2cm
  • 7 cucchiai di acqua ghiacciata

Tutti gli ingredienti devono essere freddi, anche la farina, quindi va posta in frigo, minimo per 30min.

Mescolare la farina, lo zucchero ed il sale nel robot da cucina, o a mano in una ciotola. Incorporare i pezzettini di burro, se lo fate a mano lavoratelo con i polpastrelli, il composto dovrebbe presentarsi come tante bricioline, di dimensioni come piccoli piselli. Incorporare i 7 cucchiai di acqua ghiacciata, il composto è pronto quando sta insieme se provate a schiacciarlo, se così non fosse provate ad aggiungere un altro cucchiaio di acqua. Il composto non va lavorato per più di 30 secondi e deve presentarsi a macchia biancastre, è il burro che non si è sciolta del tutto, va benissimo così!!! Adesso il composto va diviso a metà, formate dei dischi grossolani, avvolgetelo nella pellicola e mettere nel frigo, minimo un’ora, meglio tutta la notte.

L’impasto è possibile congelarlo per un mese al massimo, per scongelarlo tenerlo una notte nel frigorifero.

Adesso passiamo alla farcia della nostra Apple Pie.

Ingredienti per la farcia:

  • 8 mele da cuocere, io ho usato le mele Golden, fatte a fettine (con la mandolina fate velocissimi)
  • 100gr di zucchero, più un altro pochino per la rifinitura
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • un pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 1 cucchiaino di noce moscata in polvere
  • 5/6 riccioli di burro
  • 2 cucchiaio di maizena
  • latte

Preriscaldare il forno a 215 gradi.

Mentre la nostra Pie Crust sta riposando in frigo, prepariamo il ripieno. In una terrina mescolare gli spicchi di mela con lo zucchero, la cannella, il succo di limone, il sale e la maizena.

Facile! Il più è fare tutte le mele a fettine!!! Io ho usato 6 mele e non 8 come ho scritto negli ingredienti perchè erano veramente delle mele enormi!

Togliete i dischi di pasta dal frigo, adesso dovete stenderli con il matterello su un piano ben infarinato e più freddo è meglio è, poichè l’impasto tende ad ammorbidirsi e diventerebbe difficile da lavorare.

Ci vuole un pochina di pazienza, non è facilissimo, l’impatto é duro, ma tutto è possibile se è riuscito a me!

I dischi tondi devono essere più grandi del nostro stampo da 23/24 cm di diametro di vetro, arrotolare un disco sul matterello e srotolarlo sullo stampo, farlo aderire con delicatezza, riempire con la nostra farcia di mele e ricoprire con i riccioli di burro.

image

Facendo molta attenzione srotolare l’altro disco sopra la torta e chiudere bene tutto il bordo verso l’interno per sigillare e arricciare i bordi.

Praticare dei tagli sulla superficie della torta e riporla in frigo per almeno 30min.

image

Prima di infornarla spennellate la torta con del latte e cospargetevi sopra lo zucchero, va infornata nel ripiano inferiore del bordo, (vi consiglio di mettere un foglio di stagnola sotto lo stampo, è possibile che il succo della farcia fuoriesca).

Cuocere per 45/50 minuti, coprire la torta con un foglio di alluminio se dovesse scurirsi troppo dopo 30min.

image

Il procedimento è un pò lungo ma il risultato è eccezionale, soprattutto se la torta è calda ed è accompagnata da una pallina di gelato.

image

Buona Apple Pie!!!!!!
ThreeLovespoons

Chiffon Cake – La Fluffosa

IMG_8493
Si chiama Chiffon cake, io la chiamerei la torta nuvola, su internet si trova anche con il nome di Fluffosa, non è possibile capire il perchè di questi nomi finchè non si assaggia, è sofficissima, leggerissima, come avere una nuvola in bocca, se ció fosse possibile!
La Chiffon Cake ha uno stampo particolare, lo stesso dell’Angel Cake, con dei piedini in alto, servono per capovolgere la torta appena tolta dal forno, così non si schiaccia e si raffredda piano piano.

Ingredienti:

  • 290gr di farina 00
  • 300gr di zucchero
  • 6 uova grandi
  • 200ml di acqua
  • 120ml di olio di semi
  • 1 baci di vaniglia
  • 1 bustina di lievito
  • la scorza di un limone
  • 8gr di cremor tartaro
  • 2 gr di sale

In una ciotola setacciare la farina ed il lievito, poi aggiungervi lo zucchero ed il sale.

In un’altra ciotola versarvi i tuorli, le chiare le potete mettere direttamente nella planetaria o in un’altra ciotola se usate le fruste, aggiungere l’acqua, l’olio, la scorza del limone ed i semi della bacca di vaniglia, amalgamare tutto molto bene con una frusta, quando la crema sarà omogenea versare tutto nella ciotola con il composto della farina e continuare a lavorare finchè non vi sarà più nessun grumo.

Montare a neve fermissima le chiare, quando saranno montate nel vero senso della parola, versarvi il cremor tartaro e continuare a lavorare per qualche altro minuto.

Unire il composto della chiare con il composto di uova e farina, lavorarlo molto lentamente dal basso verso l’alto per far prendere aria all’impasto e per non smontare le chiare.

Lo stampo della Chiffon Cake non va assolutamente nè imburrato nè infarinato, il composto va direttamente versato nello stampo e infornato a 150 gradi, forno ventilato, per 50 minuti, nel ripiano più basso del forno.

image

image

Una volta che la torta è cotta, estrarre dal forno e capovolgere sui piedini dello stampo, aspettare che si raffreddi e togliere dallo stampo, spolverare con lo zucchero a velo.

image

image

Mio babbo non mangia molti dolci, ma questo dolce l’ha reso così entusiasta che sicuramente lo rifarò, magari aromatizzato all’arancia, oppure ricoperto di glassa!

Questo è quello che è rimasto della torta…non credo comunque che arriverà a domani!

image

Threelovespoons.