Apple Pie – Torta di Nonna Papera

image

Questa torta è un must della cucina americana, sembra semplice, ma in verità cela qualche insidia. Comunque se ce l’ho fatta io, potete provare tranquillamente!!!

Dobbiamo avere un pochina di pazienza per fare tutto bene. Iniziamo preparando la Crust Pie, ovvero la pasta.

Ingredienti per due dischi di pasta:

  • 320gr di farina 00
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 cucchiaino di sale
  • 255gr di burro freddissimo ridotto a cubetti i di circa 2cm
  • 7 cucchiai di acqua ghiacciata

Tutti gli ingredienti devono essere freddi, anche la farina, quindi va posta in frigo, minimo per 30min.

Mescolare la farina, lo zucchero ed il sale nel robot da cucina, o a mano in una ciotola. Incorporare i pezzettini di burro, se lo fate a mano lavoratelo con i polpastrelli, il composto dovrebbe presentarsi come tante bricioline, di dimensioni come piccoli piselli. Incorporare i 7 cucchiai di acqua ghiacciata, il composto è pronto quando sta insieme se provate a schiacciarlo, se così non fosse provate ad aggiungere un altro cucchiaio di acqua. Il composto non va lavorato per più di 30 secondi e deve presentarsi a macchia biancastre, è il burro che non si è sciolta del tutto, va benissimo così!!! Adesso il composto va diviso a metà, formate dei dischi grossolani, avvolgetelo nella pellicola e mettere nel frigo, minimo un’ora, meglio tutta la notte.

L’impasto è possibile congelarlo per un mese al massimo, per scongelarlo tenerlo una notte nel frigorifero.

Adesso passiamo alla farcia della nostra Apple Pie.

Ingredienti per la farcia:

  • 8 mele da cuocere, io ho usato le mele Golden, fatte a fettine (con la mandolina fate velocissimi)
  • 100gr di zucchero, più un altro pochino per la rifinitura
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • un pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 1 cucchiaino di noce moscata in polvere
  • 5/6 riccioli di burro
  • 2 cucchiaio di maizena
  • latte

Preriscaldare il forno a 215 gradi.

Mentre la nostra Pie Crust sta riposando in frigo, prepariamo il ripieno. In una terrina mescolare gli spicchi di mela con lo zucchero, la cannella, il succo di limone, il sale e la maizena.

Facile! Il più è fare tutte le mele a fettine!!! Io ho usato 6 mele e non 8 come ho scritto negli ingredienti perchè erano veramente delle mele enormi!

Togliete i dischi di pasta dal frigo, adesso dovete stenderli con il matterello su un piano ben infarinato e più freddo è meglio è, poichè l’impasto tende ad ammorbidirsi e diventerebbe difficile da lavorare.

Ci vuole un pochina di pazienza, non è facilissimo, l’impatto é duro, ma tutto è possibile se è riuscito a me!

I dischi tondi devono essere più grandi del nostro stampo da 23/24 cm di diametro di vetro, arrotolare un disco sul matterello e srotolarlo sullo stampo, farlo aderire con delicatezza, riempire con la nostra farcia di mele e ricoprire con i riccioli di burro.

image

Facendo molta attenzione srotolare l’altro disco sopra la torta e chiudere bene tutto il bordo verso l’interno per sigillare e arricciare i bordi.

Praticare dei tagli sulla superficie della torta e riporla in frigo per almeno 30min.

image

Prima di infornarla spennellate la torta con del latte e cospargetevi sopra lo zucchero, va infornata nel ripiano inferiore del bordo, (vi consiglio di mettere un foglio di stagnola sotto lo stampo, è possibile che il succo della farcia fuoriesca).

Cuocere per 45/50 minuti, coprire la torta con un foglio di alluminio se dovesse scurirsi troppo dopo 30min.

image

Il procedimento è un pò lungo ma il risultato è eccezionale, soprattutto se la torta è calda ed è accompagnata da una pallina di gelato.

image

Buona Apple Pie!!!!!!
ThreeLovespoons

Annunci

Gnocchi di Patate

IMG_8519
Adoro solo gli gnocchi fatti in casa, quelli che compriamo al supermercato secondo me sono immangiabili, non si sciolgono in bocca, sono tutti uguali, perfetti….invece a me non ne viene due simili ed hanno le forme più disparate, ma è bello così!!!

Ingredienti:

  • 1kg di patate
  • 300gr farina 00
  • un pizzico di sale
  • un uovo

Per prima cosa dobbiamo mettere a lessare le patate, io ho usato delle semplicissime patate di pasta gialla, vanno lessate con tutta la buccia.


Prima di toglierle dall’acqua controllate che siano cotte provando ad infilzarle con un coltello, se la lama entra facilmente potete levarle. Adesso vanno pelate ancora calde, almeno la pelle viene via che è una bellezza (io l’ho pelate sotto l’acqua fredda corrente, altrimenti mi ustionavo le mani). 

Ho usato il robot da cucina per fare l’impasto, usando la frusta K, ho inserito prima l’uovo, la farina con un pizzico di sale e poi le patate schiacciate, ho azionato il robot a velocità media, è bastato pochissimo tempo per formare una palla.

Ho tolto il composto dalla planetaria e su un ripiano ben infarinato l’ho lavorato per pochissimo. Ricordatevi di infarinare infarinare e infarinare, il composto degli gnocchi si appiccica ovunque!!!

Adesso fate dei filoni di circa 2/3 cm e con un coltello affilato tagliate i vostri gnocchi.


Vanno sistemati in vassoi ben infarinati e distanti uno dall’altro.

Ho letto che si possono anche congelare, mettendoli nel freezer a vassoi, poi una volta congelati si possono trasferire nei sacchettini, quando si vogliono cuocere vanno buttati direttamente congelati nell’acqua mentre bolle, non credo siano buoni come fatti e mangiati, ma sicuramente parecchio comodi. (ma comunque sempre più buoni di quelli confezionati!!!!)

ThreeLovespoons

Chiffon Cake – La Fluffosa

IMG_8493
Si chiama Chiffon cake, io la chiamerei la torta nuvola, su internet si trova anche con il nome di Fluffosa, non è possibile capire il perchè di questi nomi finchè non si assaggia, è sofficissima, leggerissima, come avere una nuvola in bocca, se ció fosse possibile!
La Chiffon Cake ha uno stampo particolare, lo stesso dell’Angel Cake, con dei piedini in alto, servono per capovolgere la torta appena tolta dal forno, così non si schiaccia e si raffredda piano piano.

Ingredienti:

  • 290gr di farina 00
  • 300gr di zucchero
  • 6 uova grandi
  • 200ml di acqua
  • 120ml di olio di semi
  • 1 baci di vaniglia
  • 1 bustina di lievito
  • la scorza di un limone
  • 8gr di cremor tartaro
  • 2 gr di sale

In una ciotola setacciare la farina ed il lievito, poi aggiungervi lo zucchero ed il sale.

In un’altra ciotola versarvi i tuorli, le chiare le potete mettere direttamente nella planetaria o in un’altra ciotola se usate le fruste, aggiungere l’acqua, l’olio, la scorza del limone ed i semi della bacca di vaniglia, amalgamare tutto molto bene con una frusta, quando la crema sarà omogenea versare tutto nella ciotola con il composto della farina e continuare a lavorare finchè non vi sarà più nessun grumo.

Montare a neve fermissima le chiare, quando saranno montate nel vero senso della parola, versarvi il cremor tartaro e continuare a lavorare per qualche altro minuto.

Unire il composto della chiare con il composto di uova e farina, lavorarlo molto lentamente dal basso verso l’alto per far prendere aria all’impasto e per non smontare le chiare.

Lo stampo della Chiffon Cake non va assolutamente nè imburrato nè infarinato, il composto va direttamente versato nello stampo e infornato a 150 gradi, forno ventilato, per 50 minuti, nel ripiano più basso del forno.

image

image

Una volta che la torta è cotta, estrarre dal forno e capovolgere sui piedini dello stampo, aspettare che si raffreddi e togliere dallo stampo, spolverare con lo zucchero a velo.

image

image

Mio babbo non mangia molti dolci, ma questo dolce l’ha reso così entusiasta che sicuramente lo rifarò, magari aromatizzato all’arancia, oppure ricoperto di glassa!

Questo è quello che è rimasto della torta…non credo comunque che arriverà a domani!

image

Threelovespoons.

Torta per Colazione

IMG_8433
Questa torta è veramente semplice e inzupposa (non come i biscotti del Mulino Bianco, questa lo è veramente!)

Ingredienti: 

  • 250gr di farina 
  • 200gr di zucchero
  • 3 uova
  • 120gr di burro fuso o 100ml di olio di semi
  • una bustina di lievito oppure 8gr di bicarbonato e 8gr di cremor tartaro
  • 100gr di latte
  • una bacca di vaniglia oppure una bustina di vanillina

In una terrina amalgamare la farina con il lievito (oppure con il bicarbonato e il cremor tartaro) e la bustina di vanillina, se non usate la bacca di vaniglia. In un’altra terrina lavorare bene le uova con lo zucchero, quando saranno ben amalgamati aggiungervi il burro fuso (o l’olio), il latte ed i semi di una bacca si vaniglia. Un cucchiaio alla volta incorporare il composto della farina con il composto delle uova.

Ungere e infarinare uno stampo da 24cm di diametro.

Infornare a 180 gradi, forno ventilato, per 45 minuti.

Una volta cotta, lasciarla raffreddare e cospargerla di zucchero a velo. 

Semplice ma buona e soffice, ideale per colazione da inzuppare nel latte!!!!
Threelovespoons.

Brownies

IMG_8264
Chi non ama i brownies? Noi li amiamo, proprio tanto! 

E la ricetta è semplicissima!!!

Sempre grazie a Laurel Evans ed al suo libro American Bakery
  
Ingredienti:

  • 140gr farina 00
  • un pizzico di sale
  • 1/2 cucchiaino di lievito in polvere
  • 200 gr di cioccolato fondente da fondere
  • 170gr di burro
  • 300 gr di zucchero
  • 4 uova
  • 50gr di gocce si cioccolato
  • 50gr di noci tostate e tritate grossolanamente (facoltativo)

Preriscaldare il forno a 160 gradi, rivestire uno stampo rettangolare di 22×33 con un foglio di alluminio e imburrate bene. 
  
In una terrina setacciare la farina, il sale e il lievito. In un’altra terrina far sciogliere a bagnomaria il cioccolato (200gr) con il burro (io ho messo tutte e due gli ingredienti nel forno a microonde a sciogliere, una volta tolti li ho mescolati bene). Aggiungere al cioccolato e burro lo zucchero e le uova uno alla volta, mescolando con forza dopo ogni aggiunta. Unire i due composti e mescolare bene. In fine aggiungere le gocce di cioccolato (50gr) e se volete le noci. Trasferire tutto nello stampo. Infornare per 30-35 minuti. Lasciar raffreddare e poi tagliare a quadrotti. 

  
Threelovespoons.

Chocolate Chips Cookies 

IMG_8200
I cookies ho provato a cucinarli in tutte le salse (vi giuro!) ma venivano dei freesby larghi mezzo metro e poi erano dei classici biscotti, non come i veri cookies che rimangono morbidi dentro, un po’ appiccicosi, come le mentos! Quello era il mio intento e solo oggi dopo infornate di biscotti dove uscivano solo dei dischi volanti, ci sono riuscita! 

Grazie Laurel Evans!!!

C’è un segreto….la MELASSA!!! Ma noi italiani la melassa non sappiamo neanche cos’è o per lo meno non è nelle cucine di tutti gli italiani, diciamoci la verità, io l’ho acquistata su My American Market , magari la trovate anche in qualche negozio specializzato!  

  

La preparazione di questi cookies è veramente velocissima e sono molto simili a quelli industriali, ma sicuramente più buoni!

Ingredienti:

  • 200 gr farina manitoba
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • sale
  • 100 gr di burro a temperatura ambiente
  • 200 gr di zucchero
  • 1 cucchiaio di melassa
  • 1 uovo
  • 200 gr di gocce di cioccolato
  • 130 gr di noci tritate (io non le ho messe…non le avevo!)

Preriscaldare il forno a 150 gradi (l’ho messo ventilato).  In una terrina setacciare la farina, il bicarbonato e un pizzico di sale. In un altra terrina lavorare il burro, lo zucchero e la melassa, minimo 2 minuti o finchè non si è ottenuta una crema soffice. 

  
Non ho usato lo zucchero di canna, il colore bruno è dato dalla melassa.

Aggiungere l’uovo e mescolare lentamente. Amalgamare i composti insieme e poi aggiungervi le gocce e le noci (se le avete). 

  

Nella ricetta originale c’è scritto di formare delle palline di circa 4 cm e metterle ad una distanza di circa 8cm l’una dall’altra su una teglia con della carta da forno. A me non piacciono i biscotti esageratamente grandi, quindi ho fatto delle palline con il porzionatore per il gelato e poi le ho divise in due. Invece che 12-14 biscotti a me ne è venuti più di 50!!!

Infornare per 18 minuti.

Faranno sicuramente un gran furore in casa, dureranno si e no fino a domani l’altro….ma non ci giurerei!!;))))

ThreeLovespoons.