Lime cookies – Biscotti al lime

IMG_8159
Buongiorno!!! Di solito le persone normali in casa hanno o limoni o arance, io invece avevo solo lime…..(non mi meraviglio più di niente ormai..). Questi biscottini si possono fare anche con tutti gli altri agrumi, basta sostituirli al lime negli ingredienti. 

La ricetta è quella di Laurel Evans, non capisco perchè non siano venuti proprio come nel suo libro di ricette, carini, tondi, perfetti, a me sono venuti parecchio caserecci ma buoni ugualmente, forse un pó troppo dolci per i miei gusti, ma in casa vanno alla grande! 

Per 24 biscotti:

  • 280 gr di farina 0 (manitoba)
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 110 gr di burro a temperatura ambiente
  • 200 gr di zucchero
  • 1 cucchiaio di scorza grattugiata di lime
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di succo di lime

Per la glassa:

  • 60 ml di succo di lime
  • 2 cucchiai di scorza grattugiata di lime
  • 240 gr di zucchero a velo
  • 1 cucchiaio di miele

Preriscaldare il forno a 180 gradi.

In una terrina lavorare il burro, lo zucchero e la scorza di lime, fino ad ottenere una crema (circa un minuto, io ho chiesto aiuto al mio compagno, perchè la terrina andava ovunque e la mia mano chiedeva pietà…) unire l’uovo e il succo di lime, amalgamarli lentamente. Versarvi dentro la farina, il bicarbonato ed il sale. Amalgamare bene. Sistemare delle palline di circa 3 cm di diametro su una placca da forno rivestita con carta da forno (ovviamente -.-‘) distanti tra loro circa 5/6 centimetri. Infornare per 15/18 minuti. Sfornare i biscotti, lasciarli intiepidire un attimo e poi trasferirli su una gratella. 

  
La glassa si prepara mescolando tutti insieme gli elementi con una frusta, se è troppo densa aggiungervi un po’ di succo di lime o una pochina d’acqua. Quando saranno freddi i biscotti, spennellateli con la glassa. La glassa dovrebbe solidificare in un’ora. 

  
In casa questi biscotti sono biaciuti molto, per me, ripeto, sono un pó troppo dolci! Appena è tempo di mandarini voglio provare a sostituire il lime e magari mettere meno zucchero, vi faró sapere!!!!!

  
ThreeLovespoons

Annunci

Banana Bread – Pane dolce alle banane

Adoro questo dolce, mi ricorda troppo New York, per me era la colazione perfetta da Starbucks….che nostalgia!!!! Comunque parlando di cose serie, è veramante facile farlo ed è buonissimo!!! (sono di parte s’è capito!)

la ricetta è quella di Laurel Evans:

  • 250 gr di farina 00
  • 140 gr di zucchero
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 1/2 cucchiaino di cannella
  • 1/4 di noce moscata
  • un pizzico di sale
  • 4 banane molto mature
  • 80 gr di yoghurt
  • 2 uova
  • 90 gr di burro fuso tiepido
  • 100 gr di noci tostate e tritate

Preriscaldare il forno a 200 gradi.

In una terrina mescolare la farina, lo zucchero, il bicarbonato, le spezie ed il sale.

Schiacciare le banane.

In un’altra terrina mescolare lo yoghurt, le uova e il burro, dopo incorporate le banane.

Unire tutto insieme, anche le noci, io ho lavorato tutto con una frusta, va amalgamato poco ed è semplice perchè è un impasto molto morbido.

Versare nello stampo ed infornare.

Dopo 50 min sarà cotto e una volta freddato potrete assaggiare il sogno che dicevo….

Lo mangeró pensando di essere ancora sotto l’Empire State Building!!!!

ThreeLovespoons.

Primo ragù di carne

Oggi ho preparato il ragù al piccino, molto simile a quello che mangiamo noi e comunque a cottura ultimata io e il mio compagno lo abbiamo assaggiato….il commento di entrambi è stato “mah io ho mangiato parecchio di peggio!!!” Giustamente è cotto nell’acqua e senza sale, quindi non si puó pretendere molto!!!!!

Io l’ho cotto nell’omogeneizzatore, ma si puó benissimo cuocere in un pentolino.

Ingredienti:

120gr di carne macinata

1/2 cipolla

un gambino di sedano

una carota

la polpa di 3 pomodori

image

ridurre a pezzettini piccolissimi le verdure, mettere tutto a cuocere nel pentolino con l’acqua, a cottura ultimata io ho aggiunto anche 3 cucchiai di pomarola (era troppo pallidino!)  se vi sembra a pezzi troppo grandi, è brutto da dire del ragù, ma frullatelo un pochino!

A me sono venuti 4 contenitori da 100ml l’uno che congeleró! A noi bastano su per giù per condire 8 pappe!

Zucchini Bread – Pane dolce alle zucchine

Zucchine zucchine e poi zucchine…..che ne facciamo?! Zucchini bread ovviamente! (Ahhhhhh io l’ho rivista a modo mio…..come tutte le ricette!!!)

Ingredienti:

280gr di farina

300gr di zucchero

450gr di zucchine grattate e scolate

1cucchiaino di bicarbonato

2cucchiaini di lievito

1cucchiaino di cannella

1cucchiaio di limone

2uova

80gr burro fuso

60gr di yoghurt

50gr noci

Riscaldare il forno statico a 200gradi, setacciare la farina, lo zucchero, il bicarbonato, il lievito e la cannella in una ciotola. In una terrina sbattere le uova con lo yoghurt, il limone e il burro….sbattere sbattere sbattere altrimenti viene fuori i grumi!!! Poi incorporare nel composto delle uova le zucchine, infine amalgamare tutto insieme, anche le noci. Imburrare e infarinare una teglia da plumcake. Versarvi il composto e infornare per 50minuti.

image

ThreeLovespoons

A mio figlio.

Per il compleanno di mia mamma le ho scritto una lettera, era il suo primo anno da nonna…l’ho ringraziata per tutto l’amore che mi ha donato, si perchè amo la mia mamma, è una donna straordinaria, ma so anche quanto amo mio figlio…un figlio puó amare la sua mamma, ma non potrà mai amarla quanto lei ama lui.

Ti guardo crescere ogni giorno di più, ogni giorno vedo  tutti i tuoi sforzi per arrivare ad afferrare il mondo, ogni giorno mi faccio forza dicendomi che tu appartieni alla vita e non a me, ma quando mi tendi le braccia per essere coccolato, è come se un fiume in piena mi attraversasse e mi godo quei piccoli momenti come se fossero ossigeno.

Tu mi ha reso una persona migliore.

Grazie amore mio per questi primi nove mesi passati con me.

Ti amo.

Tua mamma.

ThreeLovespoons.

Ricettine

Ripartendo dal fatto che sono andata nel panico, quando il pediatra mi ha detto che ora Cesare può mangiare di tutto, ma non per lui, per me che non ho grande fantasia e neanche tanto tempo per stare a preparare ogni giorno una pastina diversa per lui, in modo che si abitui piano piano all’inserimento di tutti gli alimenti, mi sono rimboccata le maniche ed ho fatto una raccolta di abbinamenti veloci per queste mini ricettine.

Adesso che ha quasi nove mesi si mangia la pastina, quella proprio piccola piccola, la sabbiolina, forellini e babyriso (si sono una mamma ansiosa!!!) e cerco in ogni modo di condirla in modo diverso il più spesso possibile per farlo abituare a tutti i sapori. Io metto sempre due cucchiai di pastina e la faccio cuocere o nell’acqua (200ml per la sabbiolina e i forellini, 300ml per il babyriso) oppure nel brodo.

Il concetto è sempre il solito delle pappe: pasta con verdura e pesce/carne/formaggio. Però adesso posso cuocergli la carne ed il pesce anche nel padellino con un filino di olio, frullarlo e poi aggiungere tutto alla pasta, oppure se faccio la pastina bianca o al pomodoro, dargli pesce/carne/formaggio frullati come secondo (cosa che non succede mai, faccio sempre un piatto unico).

Io metto sempre la quantità di un omogeneizzato per la carne ed il pesce, per il formaggio vado ad occhio, due cucchiai di parmigiano, tre cucchiaini di ricotta, ma come sempre va in base alle esigenze di vostro figlio, alle sue intolleranze e allergie. Se introduco un alimento nuovo, ad esempio i ceci, ne metto un pochino alla volta, nella prima pappa un cucchiaio e poi via via un pochino di più, vi consiglio di provare tutti gli alimenti che potrebbero dare un pochina di noia al pancino del vostro bimbo il giorno a pranzo, tanto per non avere poi problemi di coliche durante la notte!!!


Qui sotto riporto alcuni abbinamenti di verdure (tutte ridotte a purea) con pesce/carne/formaggio (frullati) che potrebbero darvi qualche spunto:

  • carote e formaggio
  • fagiolini verdi e carne o pesce
  • prosciutto cotto con patate e zucchine
  • sogliola con finocchi e patate
  • prosciutto cotto e zucchine
  • pesce con patate e pomodoro
  • passato di verdure con carne o pesce o formaggio
  • zucca gialla con ricotta
  • finocchi con agnello
  • prosciutto cotto con piselli e zucchine
  • vitello con lattuga e patate
  • fagiolini verdi con parmigiano
  • platessa con patate
  • spinaci con parmigiano o ricotta
  • crema di carciofi
  • pomodoro e ricotta
  • tuorlo d’uovo con passato di verdure
  • stracciatela d’uovo con brodo di verdure
  • broccoli con nasello
  • porro e zucchine
  • passato di lenticchie/ceci/zucca gialla/carote/fave fresche
  • cavolfiore con formaggio
  • ragù di carne

Date libero sfogo alla fantasia!

ThreeLovespoons.

Dal latte alle pappe

Credo sia successo un po’ a tutte, quel momento in cui il pediatra ti dice che é arrivato il momento di passare alle pappe, tu cerchi di chiedergli come fare, con cosa farle etc etc ma loro sono sbrigativi e ti lasciano nel panico….almeno io sono andata nel panico, per fare la prima pappa credo mi ci sia voluta un’ora!!!

Processed with VSCOcam with t1 preset

                                  Cesare

Noi abbiamo cominciato ad inserire la prima pappa nel quinto mese e va a sostituire uno dei due pasti importanti della giornata, di solito a pranzo. E’ quella che io chiamo farinata fatta appunto dal brodo, passato di verdure, 1/2 liofilizzato (agnello, coniglio o tacchino) due cucchiai di farina di riso un cucchiaino di olio e uno di parmigiano.

Dal sesto mese si può introdurre anche la seconda pappa, all’ora di cena con un omogeneizzato al formaggio o due cucchiai di parmigiano (il mio Cesare adora il formaggio!!!), a pranzo possiamo mettere un liofilizzato intero o un omogeneizzato di carne (si può introdurre vitello, manzo e pollo), la farina di riso si può sostituire con altre farine, a casa nostra andavano per la maggiore il semolino e la multicereali che aiutava un po’ il pancino pigro di Cesare.

Dal settimo mese si introducono il pesce (sogliola, trota, nasello, palombo), 50-60 gr se fate gli omogeneizzati da sole, oppure io ho sempre messo un vasettino e anche altri latticini (formaggino Mio, stracchino e ricotta) sempre 50-60gr, io ho sempre fatto un po’ ad occhio, metto 2-3 cucchiaini.

Ad otto mesi, il nostro ultimo controllo ho avuto un’altra crisi di panico….

“Sara il bambino può mangiare tutto, eccetto alimenti unti, fritti, speziati, piccanti,in umido, crudi, cacciagione e crostacei…quindi varia!”

Tutte le informazioni sopra riportate vanno ponderate in base alle esigenze del vostro bambino.

Nel prossimo articolo ho raccolto un pò di ricettine per piccolini trovate qua e là.

ThreeLovespoons.